mercoledì 1 settembre 2010

VADO UN PO' A RILENTO NEL CREARE.....................

................Quando " esco a piedi" e vado a fare un giro senza uscire di casa....mi reco nei vostri blog care amiche,vedo che create alla velocita' della luce.Io vado molto a rilento,spero con la ripresa delle scuole e poi con le giornate che ci costringeranno a stare in casa durante il brutto tempo di rimettermi un pochino in pareggio con il tempo perso.Vi metto i rosoni che ho fatto per le mie finestre.Questa  volta come modello ho scelto il prato cosi' non si vedono i vetri da lavare!!!!!!!!

9 commenti:

Sara ha detto...

Ma sono bellissimi...io ci avrei senz'altro perso la vista a lavorare cn un uncino e un filo così sottili!!!E poi come hai fatto a renderli così rigidi??? Sono incantata. Io più che a rilento con le creazioni vado proprio all' indietro...e ci si è messa pure la mastite...ah!!!Fortuna che tra poco il grande trna all'asilo, chissà se riuscirò a intensificare la produzione!!!

ely ha detto...

ciao, sono proprio belli, anch'io non riesco a lavorare in piccolo e con questa precisione...sai, anch'io aspetto con ansia l'apertura delle scuole per ricominciare i miei lavoretti, ho mille nuovi progetti per i pomeriggi freddi in casa...ciao a presto..Elisa

stella ha detto...

Sono perfetti e originali, brava!

Valeria ha detto...

sono perfetti...complimenti...sicuramente rallegreranno le tristi giornali invernali...ma non pensiamoci,godiamoci ancora un po di soleeeeee

Miky ha detto...

Sono bellissimi, complimenti ^__^

elena27 ha detto...

Ciao!!
Sono Elena e siamo "coiquiline" nella casa di Monnalisa e ho appena visto queste meravigliose creazioni, così sono venuta direttamente qui per farti i complimenti! Questi rosoni sono un'idea bellissima! A presto!

✿。✿ρασℓα✿。✿ ha detto...

per fortuna che vai a rilento....

Sabrinaesse♥ ha detto...

ele!!!!!ma sono bellissimi questi rosoni..anche se vai a rilento è un lavoro meraviglioso!!!goditi la montagna,ok a martedi!!

೫✿ My lucky ✿೫ ha detto...

Sono dei lavori bellissimi.
Io non saprei da dove cominciare...
Bacetti, My lucky.